Pom Pom Quarterly - #29 Summer 2019 - rivista + pdf digitale

Pom Pom Quarterly - #29 Summer 2019 - rivista + pdf digitale

15.90

L'estate è proprio dietro l'angolo! I nove disegni di questo numero sono ispirati a piastrelle di ceramica, terracotta e sabbia, quindi aspettati sfumature terrene con spruzzi di colore e motivi organici e ripetitivi. Per il tuo guardaroba estivo, abbiamo top e magliette estive essenziali, un cardigan, uno scialle e una borsa all'uncinetto - tutto leggero e arieggiato per le giornate più calde.

Siamo anche felici di aver finalmente potuto aggiungere più pagine alla rivista. Ciò significa più spazio per la fotografia, una maggiore dimensione del carattere e una gamma più ampia di taglie per alcuni modelli.

Pom Pom Quarterly - #29 Summer 2019, include:

  • 9 modelli maglia di: AMY CHRISTOFFERS // SARI NORDLUND // SORAYA GARCÍA // ISA CATEPILLÁN // CLARE LAKEWOOD // JOSÉE PAQUINE // MARJORIE MARTIN // RACHAEL REESE // STEPHANIE EARP

  • Un'intervista con Emi Ito, che risponde alle nostre domande sulla creatività e sull'appropriazione indebita. "Learning and Unlearning" designa le questioni di appropriazione culturale e diversità, argomenti importanti che abbiamo rivalutato.

  • Un tutorial per creare una borsa perfetta per i tuoi progetti. Disegnata dell'artista Arrounna Khounnoraj, di Bookhou. Ti mostrerà come stampare a blocchi il tuo tessuto, perfetto per creare i tuoi modelli di tessellatura ispirati alle piastrelle!

  • La ricetta di Rebecca Lawrence per il suo Maple Bourbon Fudge, un dolcetto semplice e gustoso da condividere con gli amici.

  • Ricette, articoli, tutorial e altro!

  • Stampato nel Regno Unito su carta pesante.

  • Include il download digitale.

Tutte le specifiche dei modelli sono su Ravelry, a questo link https://www.ravelry.com/patterns/sources/pom-pom-quarterly-issue-29-summer-2019/patterns

Per consigli e sostituzioni di filati scrivimi a info@wooldone.it

Quantity:
Add To Cart

“Pom Pom è stata fondata nel 2012 come trimestrale di lavoro a maglia, uncinetto e artigianato nel modo in maniera moderna, esteticamente interessante e ricca di significato, senza prenderci troppo sul serio!
Da sempre collaboriamo con alcuni dei più noti e amati designer indipendenti e produttori di filati, e con alcuni dei meno conosciuti che sono cresciuti insieme a noi.
Siamo orgogliosi di poter dire che Pom Pom è ora presente in oltre 250 negozi di filati e artigianato in quattro continenti e in 20 paesi.
Le creatrici dietro a Pom Pom sono persone creative e curiose, per questo motivo ci piace includere anche tips curiose e tipiche, oltre ai modelli: dalle ricette per cocktail, ai tutorial per la tintura, agli articoli sugli artisti del taglio di carta del XVIII secolo! Fondamentalmente qualsiasi cosa pensiamo ti ispirerà. Siamo inoltre orgogliose di ogni dettaglio della nostra rivista, dai caratteri tipografici che usiamo fino alla carta che scegliamo per stampare Pom Pom, dopotutto il lavoro a maglia è tattile Siamo sempre stati e continuiamo ad essere stampati nel Regno Unito.”
—————————————————————————
”Pom Pom was founded in 2012 as a quarterly that presents knitting, crochet, and craft in the modern, beautiful, and meaningful way we’ve always known it should be. Mainly conceived as a collection of patterns complemented by thoughtful writing and useful tutorials, we also celebrate the joy of making, hopefully without taking ourselves too seriously!

Since our kitchen table beginnings, we’ve gone on to feature some of the most well-known and loved independent designers and yarn producers, with some of the less well-known also growing along with us. We are so proud and lucky to be able to say that Pom Pom is now stocked at over 250 locally-owned yarn and craft stores across four continents and 20 countries. At Pom Pom we know that knitters are creative, curious people – so we also include lots of other features we think you’ll enjoy – from cocktail recipes, to dyeing tutorials, to articles about 18th century paper cut artists! Basically anything we think will inspire you. We also take pride in every detail of our magazine, from the typefaces we use right down to the paper we’re printed on – knitters are tactile people after all! We have always been, and continue to be, printed in the United Kingdom.”